Tagliare i pannelli in Teak sintetico Permateek per dare forma alle parti che compongono la coperta della tua imbarcazione non è molto complicato, al contrario è facilmente eseguibile con un pò di buona manualità e procedendo ordinatamente, passo dopo passo, seguendo le istruzioni che di seguito ti suggeriamo. E’ nostra convinzione che alla base di un lavoro ben fatto ci sia un’attrezzatura adeguata, è sicuramente il primo passo per conseguire un buon risultato. Per questo cominciamo elencando quella che sarebbe opportuno dovresti avere al momento di iniziare il lavoro. Matita, cutter da moquette, carta vetrata gr. 40, riga in metallo, pesi ( possono essere anche dei mattoni ) e le sagome precedentemente già preparate e tagliate. Se vuoi guarda nel nostro canale You Tube il tutorial sul come rilevare una sagoma. Una volta che tu abbia recuperato l’attrezzatura necessaria, organizzati un piano di lavoro sufficientemente grande e pulito. Potrebbe essere direttamente il pavimento, se sufficientemente liscio, oppure un tavolo; a te la scelta. Noi generalmente quando le superfici cominciano ad essere importanti lavoriamo direttamente al suolo per gestire al meglio la visione d’insieme dei tappeti.

Detto questo, prendi i pannelli di Teak sintetico che ti abbiamo inviato ( se hanno memoria dell ‘imballaggio e non sono perfettamente planari, posizionali qualche ora su di una superficie piana o direttamente sulla barca. Successivamente posiziona le dime precedentemente realizzate, sopra ai pannelli facendo attenzione al corretto orientamento della continuità delle doghe, dopo di che colloca sopra i pesi in modo tale che le dime siano bloccate sopra ai pannelli. A questo punto con la matita traccia delle piccole linee seguendo il contorno delle dime. Una volta terminato togli le sagome e unisci le piccole linee appena segnate in un’unico segno ben visibile che sarà il tuo contorno definitivo.

Ora passiamo al taglio. Per tagliare non è necessaria nessuna attrezzatura speciale, ma un buon cutter è più che adeguato ( cambia lame frequentemente…farai meno fatica.) Nei tagli rettilinei aiutati con la riga, collocala in posizione e bloccala facendo pressione con una mano, con l’altra farai i tagli. Non tagliare in un’unica passata, il primo taglio fallo con una pressione media ti servirà per creare una guida ai tagli successivi. Un aiuto potrebbe essere una pistola termica o un phon per scaldare ed ammorbidire la superficie del pannello sopratutto d’inverno. Una cosa importante è che la lama risulti più possibile perpendicolare al taglio, questo ti permetterà un risultato più preciso e gradevole. Fai tagli di 60 o 70 cm per volta, avrai risultati migliori con il minimo sforzo.

Una volta fatti i tagli correggi le piccole imperfezioni del taglio sul bordo con la carta vetrata avvolta in un pezzo di legno, passala sul bordo e omogeneizza i tagli. Una volta preparati tutti i pannelli puoi procedere all’installazione a bordo. Se vuoi vedere come installare a bordo vedi i nostri tutorial sul canale You tube.