MANUTENZIONE GENERALE:

Uno dei vantaggi di avere una coperta in Teak sintetico Permateek è quella della facilità della manutenzione. Al contrario del teak naturale non è necessario alcun regime di manutenzione per preservare l’aspetto e la salute della coperta della tua imbarcazione. Di seguito elenchiamo alcuni semplici passi per la pulizia del Teak sintetico oltre ad altri suggerimenti su quelle cose che non si devono fare affinchè la coperta abbia lunga vita.

BUONE NORME DI MANUTENZIONE:

Pulire semplicemente con acqua dolce e sapone neutro. Il momento migliore sarebbe quello di farlo al rientro in darsena dopo una giornata di navigazione, cosa che avresti dovuto fare ugualmente indipendentemente che tu abbia o meno un rivestimento in Teak sintetico . Nel caso ti sia caduto gasolio, olio, sangue, vino, salsa ecc. non devi allarmarti, il poro chiuso del materiale Permateek impedisce la penetrazione delle sostanze, a patto che risciacqui velocemente con acqua e sapone. Se la macchia persiste aiutati con acqua calda.

UNA SPUGNA DI NYLON:

Utilizzata in aiuto dell’acqua e sapone ti aiuterà a rimuovere lo sporco più tenace. Utilizzala sempre nel senso della fibra del materiale, questo ti permetterà di mantenere l’aspetto della coperta più realistico.

CARTAVETRARE:

In alcuni casi quando la macchia risulti più persistente o addirittura sia caduto un mozzicone di sigaretta, usa della carta vetrata a grana 40, molto dolcemente e sempre nel senso della vena. Il teak sintetico Permateek è un materiale in pasta, quindi non cambia aspetto in tutto il suo spessore. Se a seguito di questo intervento dovessi notare un cambiamento di colore non preoccuparti, lo stesso si ristabilirà in poco tempo con l’esposizione agli agenti atmosferici.

COSE DA EVITARE:

Scarpe con suole nere: in barca sono sempre da evitare indipendentemente dal materiale di calpestio a maggior ragione sul Teak sintetico …ci eviteremo di ripristinare eventuali strisciate. Evitare di appoggiare sulla superficie oggetti pesanti con basi appuntite. Il Teak sintetico è sufficientemente elastico per cedere e ritornare allo stato precedente, ma è sempre buona norma evitare questi contatti.

APPOGGIARE MATERIALE CALDO:

Appoggiare materiale caldo potrebbe danneggiare il Teak sintetico , anche se con un buon lavoro di lisciatura si potrebbe recuperare la parte danneggiata. Meglio prevenire queste situazioni, Permateek è un materiale molto resistente però questo non significa che non bisogna approcciarsi allo stesso in modo attento e consapevole.